Università degli studi di Siena
 
Ufficio esercizio e tecnologie

Servizio di hosting dell’Università degli Studi di Siena

Caratteristiche

L’Università degli Studi di Siena mette a disposizione della comunità accademica spazi web sui propri siti istituzionali (portale di Ateneo, siti dipartimentali, siti dei corsi di studio, portale docenti) per finalità comunicative. Inoltre, per supportare le attività di ricerca, viene fornito un servizio di hosting, nelle seguenti modalità:

  • uno spazio dedicato per la pubblicazione di pagine web  (hosting tradizionale gestito o non gestito);
  • un server dedicato (hosting infrastrutturale), in una logica di tipo IaaS (Infrastructure as a Service).

L’Ufficio esercizio e tecnologie consiglierà la soluzione più adeguata tra le tipologie di hosting in base ai risultati dell’analisi dei requisiti del progetto da implementare.

In caso di hosting tradizionale gestito, l’Ateneo metterà a disposizione uno spazio web per la redazione dei contenuti attraverso CMS (Content Management System). L’Ateneo si occuperà della gestione tecnica dell’infrastruttura (aggiornamenti software, backup, risoluzione guasti hardware). Le attività non specificate saranno a cura del richiedente (es. redazione dei contenuti, …).

In caso di hosting tradizionale non gestito, l’Ateneo metterà a disposizione uno spazio disco accessibile tramite protocollo FTP per la gestione del proprio sito web, su piattaforma LAMP (linux/Apache/MySql/PHP). L’Ateneo si occuperà della gestione tecnica della piattaforma LAMP (aggiornamenti software, backup, risoluzione guasti hardware). Le attività non specificate saranno a cura del richiedente (es. redazione dei contenuti, aggiornamento CMS,  …).

In caso di hosting infrastrutturale, l’Ateneo metterà a disposizione un server virtuale dedicato con caratteristiche hardware (max 4 vCPU, max 4GB RAM, max 80 GB di storage) concordate con il richiedente e sistema operativo Linux pre-installato o Windows con licenza a carico del richiedente. L’Ateneo si occuperà della manutenzione ordinaria (backup/restore e risoluzione guasti hardware). Le attività non specificate saranno a cura del richiedente (es. redazione dei contenuti, aggiornamenti software del sistema operativo e degli applicativi installati, buone pratiche di cybersecurity…).

La retention dei backup è pari a 14 giorni.

Il livello di servizio fornito è di tipo best effort.

Referenti

Al fine di accedere al servizio di hosting sono individuate le seguenti figure:

  • referente amministrativo dell’hosting, persona fisica appartenente al personale strutturato dell’Ateneo responsabile dell’area dedicata.
  • referente tecnico dell’hosting, persona fisica strutturata o meno, azienda esterna incaricata dell’installazione, della gestione e della manutenzione sistemistica (upgrade software, system security, web analytics ecc…) del sito e dei servizi presenti nello spazio dedicato o nel server virtuale.

Il referente amministrativo e il referente tecnico possono coincidere.

Attivazione ed erogazione

Per poter usufruire del servizio è necessario inviare una mail all’indirizzo helpdesk@unisi.it.
Nella mail, sono indicati il referente amministrativo, il referente tecnico e il nome da assegnare all’area dedicata, che formerà l’URL del sito o l’FQN del server dedicato, nella forma: .unisi.it.
L’attivazione del servizio comporta la presa di contatto con il referente amministrativo e/o con il referente tecnico, per concordare le specifiche tecniche necessarie per la messa in produzione dello spazio dedicato e per fornire le credenziali di accesso per l’utilizzo autonomo dell’hosting.

Durata

Il servizio viene rinnovato automaticamente ogni anno e verrà interrotto solo in caso di rinuncia volontaria da parte del referente amministrativo dell’hosting.
Il referente amministrativo può rinunciare all’hosting in qualsiasi momento inviando comunicazione scritta all’indirizzo e-mail: helpdesk@unisi.it. La mail deve contenere la rinuncia esplicita al servizio e il nome del sito o del server dedicato da cancellare.
La rinuncia al servizio di hosting comporta la cancellazione dei dati del sito, dei file e dei relativi database o la rimozione del server virtuale, delle credenziali fornite per l’amministrazione, dei dati di backup.
Il salvataggio dei dati presenti nello spazio di hosting è a cura dei referenti.

Sospensione

L’hosting sarà immediatamente sospeso qualora provochi malfunzionamenti, rallentamenti o blocchi dell’intera piattaforma, pregiudichi l’integrità o la sicurezza del sistema che lo ospita, dei dati di altri utenti o del servizio in generale.
L’Ufficio esercizio e tecnologie s’impegna a contattare tempestivamente, via posta elettronica, il referente amministrativo e il referente tecnico, per valutare le azioni necessarie al ripristino del servizio.
L’hosting viene altresì sospeso qualora il referente amministrativo o il referente tecnico risultino irreperibili, anche in assenza di condizioni che ne pregiudichino il funzionamento.
I servizi sospesi non saranno riattivati fino alla completa rimozione delle cause dei malfunzionamenti.

Oneri e responsabilità

I referenti del servizio hanno la responsabilità della gestione e della conservazione del proprio sito o server. Si assumono l’intera responsabilità delle informazioni pubblicate.
I referenti del servizio s’impegnano:

  • a rispettare il regolamento contenente il disciplinare informatico dell’Università degli Studi di Siena;
  • a rispettare le norme GARR circa le modalità di utilizzo della rete;
  • a rispettare il Regolamento Generale sulla Protezione dei dati n. 679/2016 (“GDPR”) e il DL n.196/2003 (“Codice in materia di protezione dei dati personali”) per quanto riguarda tutte le norme non in contrasto;
  • a non pubblicare materiale coperto da diritto d’autore, salvo esplicito consenso;
  • a non utilizzare il servizio per divulgazioni diffamatorie, pornografiche, oscene, blasfeme, razziste, discriminatorie, contrarie all’odine pubblico o al buon costume;
  • a non fornire informazioni al pubblico, in qualsiasi forma, nocive all’immagine dell’Università degli Studi di Siena;
  • a comunicare tempestivamente a abuse@unisi.it compromissioni dei dati o del server virtuale dedicato;
  • a osservare le norme del buon uso delle risorse di rete, contenute nel documento “Netiquette”, pubblicate nel sito web della Naming Authority Italiana (http://www.nic.it/NA/netiquette.txt).